Sistemi di scommesse sportive: scopriamo quelli a progressione

Investire nel mondo delle scommesse è una di quelle idee che, prima o poi, capitano a quasi tutti nella vita. Alzi la mano chi non ha mai provato a puntare nemmeno un euro su una partita di qualsiasi sport. Proprio per il fascino che questo settore trasmette è impossibile non rimanerne neanche un po’ attratti.

Al giorno d’oggi, poi, il mondo delle scommesse si è notevolmente evoluto, visto che il balzo in avanti a livello tecnologico ha completamente cambiato questo settore rispetto a qualche anno fa. Adesso, a dominare la scena, ci sono le piattaforme online, su cui è possibile scommettere in modo semplice ed estremamente rapido. La sempre più ampia diffusione degli smartphone e tablet ha permesso di rendere l’esperienza di gioco mobile e, quindi, poter puntare in qualsiasi posto ci si trovi, anche lontani da casa e dal proprio computer fisso o portatile.

Scommettere, di conseguenza, è diventato molto più semplice, anche grazie alle offerte di varie piattaforme, come ad esempio quella di Mrxbet.me. Uno dei punti di forza di questo portale dedicato alle scommesse è senz’altro quello di offrire un palinsesto ricco di quote, ma anche il fatto di proporre sempre tante promozioni vantaggiose ai propri utenti. Una menzione va sicuramente fatta per il bonus di benvenuto che viene proposto da Mrxbet, che può spingersi fino a 100 euro sul primo versamento che l’utente effettua sul conto di gioco dopo la registrazione, a patto di eseguire una ricarica pari ad almeno 20 euro. Una volta piazzate le proprie scommesse, ecco che si può fare richiesta del bonus direttamente all’assistenza clienti del sito. Il rollover del bonus di benvenuto è pari a x6 e gli utenti hanno a disposizione 20 giorni di tempo per poterlo sbloccare, rispettando il requisito delle scommesse, che devono avere una quota pari quantomeno a 1.60.

I punti di forza del sistema Paroli

Uno dei metodi di scommesse a progressione che vengono maggiormente impiegati e utilizzati, c’è chiaramente anche il sistema Paroli. Una delle principali caratteristiche di questo sistema è quello di essere nato davvero tanti secoli fa. Giusto per intenderci, venne inventato addirittura nel XVI secolo: inizialmente venne utilizzato nell’ambito dei giochi di carte, ma con il passare del tempo è diventato sempre più diffuso da applicare per la roulette.

Un gran numero di utenti, poi, ha cominciato a sfruttare questo sistema anche nel settore delle scommesse sportive. Il principio su cui si basa questo sistema comporta il raddoppio della puntata dopo una vincita e conservarla identica anche dopo che una schedina ha portato a un esito negativo.

Il sistema Martingala

Senza ombra di dubbio, anche il sistema Martingala è uno dei metodi a progressione maggiormente usati nell’ambito delle scommesse sportive. Il motivo? Il fatto che sia decisamente facile da usare. Questo sistema comporta di prendere in considerazione solamente i mercati di scommesse che sono stati ribattezzati a due vie. Ecco spiegato il motivo per cui, di solito, il sistema Martingala viene utilizzato per le puntate Under/Over, oppure per quelle Asian Handicap oppure Goal/No Goal.

Uno dei consigli migliori da seguire è quello di provare a scommettere su delle quote superiori a 2,00, a maggior ragione se l’obiettivo è quello di raggiungere profitti importanti. Tra gli addetti ai lavori, però, non c’è un’opinione concorde e omogenea: sono numerosi gli appassionati di scommesse che non credono che questa sistema possa portare a delle vincite o meno. Se è vero, da una parte, che sul lungo periodo tale sistema sia in grado di portare in dote un bel po’ di vincite, è inevitabile mettere in evidenza come sia una strategia molto complicata da sostenere dal punto di vista economico.

Il sistema di Fibonacci

Un altro sistema particolarmente diffuso e largamente usato è quello di Fibonacci. Si tratta di un metodo a progressione che viene sfruttato in modo particolare dagli utenti esperti. La sequenza di Fibonacci, d’altra parte, è una di quelle formule matematiche che hanno applicazioni anche in tanti altri settori. È sufficiente pensare come venga spesso e volentieri usata anche in ambito finanziario, in Borsa; tra le altre curiosità, troviamo anche quella che ha portato tante persone a ribattezzarla “sequenza della natura”.

Quando tale sistema viene applicato al mondo delle scommesse, una delle prime cose da fare è quella di stabilire lo stake fisso che si deve utilizzare. Proviamo a fare un esempio concreto per capire meglio come funziona questa sequenza. Se lo stake inizialmente impostato è pari a 1 euro, bisogna incrementare la puntata seguendo quanto previsto dalla sequenza di Fibonacci, fino ad una determinata soglia. A cosa corrisponde tale limite? A quel preciso momento in cui si azzecca l’esito di una scommessa.

In seguito a ciascuna puntata vincente, di conseguenza, si dovrà ricominciare sostanzialmente da zero. Invece, dopo ciascuna scommessa che non è risultata vincente, ecco che si dovrà incrementare lo stake da investire sulla puntata. Come si può facilmente intuire, la strategia che segue la sequenza di Fibonacci non è sicuramente esente da tanti rischi, dal momento che le somme di denaro che devono essere puntate, con uno sguardo sul lungo periodo, sarebbero impossibili da sostenere per la maggior parte degli utenti.

Il sistema D’Alembert

Correva il diciottesimo secolo quando il matematico di origini transalpine D’Alembert decise che si doveva porre un freno a tutti quei giocatori d’azzardo che finivano per perdere tutto per colpa di una serie di sconfitte consecutive che sembrava non avere mai fine. Ebbene, proprio per tale ragione, ha scelto di lanciare un nuovo schema di progressione, che è stato ribattezzato proprio con il suo nome. Una perfetta dimostrazione di come la matematica possa essere applicata in qualsiasi ambito, come ad esempio nel mondo della medicina, dove si sta provando a usare dei modelli matematici per aiutare a riparare il cuore quando è malato.

Un sistema che, in realtà, prevede un funzionamento davvero semplice, dal momento che comporta un aumento di una sola unità della puntata nel caso in cui si dovesse verificare una perdita e di ridurre di una sola unità nel caso in cui la schedina dovesse dare esito vincente. Nel campo delle scommesse sportive, quindi, questa strategia può portare indubbi vantaggi in modo particolare per tutti quegli eventi che sono previsti con una quota che si aggira intorno a 2.