Mourinho alla Juventus, colpo grosso con i bookmakers

Mourinho alla Juve, colpo grosso scommesse con i bookmakers online

Dopo tre partite ed altrettante vittorie, nella fase a gironi della Champions League, la Juventus al quarto turno ha perso clamorosamente per 2 a 1 all’Allianz Stadiun di Torino. A fare lo sgambetto alla Signora bianconera è stato il Manchester United guidato dal mister ex Inter José Mourinho. L’allenatore del club inglese, che è detto lo ‘Special One’, al gol del 2 a 1 della sua squadra ha portato a Torino la mano all’orecchio dopo che la tifoseria juventina non lo ha di certo accolto benevolmente. A causa di qualche coro di troppo, infatti, Mourinho ha consumato la sua ‘vendetta’, ma già nel match di andata, vinto invece dalla Juventus, a fronte dei cori della tifoseria bianconera ha fatto il gesto del ‘3’, ovverosia quello del Triplete vinto con l’Inter di Moratti.

Ma in futuro Mourinho potrebbe mai sedere sulla panchina della Juventus? Nel calcio tutto è possibile, ma al momento i bookmakers online ci credono poco visto che alcuni tra i migliori operatori di scommesse online attualmente danno lo ‘Special One‘ in quota Juve a ben 50 volte la posta puntata. La provocazione dell’allenatore del Manchester United a Torino avrà di certo fatto salire la quota scommesse legata ad un suo ipotetico arrivo alla Juventus, ma in realtà per il dopo Allegri, anche prima del match di Champions all’Allianz Stadium, i nomi più gettonati erano già altri.

Nel dettaglio, attualmente il favoritissimo per la panchina della Juventus, quando le strade tra la società bianconera e Massimiliano Allegri si separeranno, è l’ex mister del Real Madrid Zinedine Zidane che nella Juventus come giocatore ha già lasciato il segno. In merito ci sono addirittura bookmaker che, per le scommesse online, attualmente quotano a solo 3 volte la posta puntata l’arrivo di Zinedine Zidane alla Juventus entro il 2020. In passato altri nomi di allenatori sono stati accostati dalla Juventus, e tra questi prima Eusebio Di Francesco, quantomeno prima di passare dal Sassuolo alla Roma, e poi l’attuale allenatore della Lazio Simone Inzaghi.

Per il futuro tutto dipenderà per la Juventus dai risultati che la squadra otterrà da qui a fine stagione. Dopodiché, come al solito, il mister Allegri incontrerà la società a fine stagione per pianificare il futuro, e per rilevare se c’è convergenza sugli obiettivi. Nel caso in cui Massimiliano Allegri non dovesse riuscire a vincere ancora una volta la Champions League, nonostante l’arrivo di Cristiano Ronaldo, allora quella dell’arrivo di Zidane potrebbe essere in casa Juve più di un’ipotesi.